Sport aerobico: allenamento anche per la mente

Secondo una ricerca della Columbia University Vagelos College of Physicians and Surgeons, praticare attività come corsa, camminata o fare un semplice giro in bicicletta porterebbe benefici non solo al nostro fisico ma anche alle nostre capacità mentali.

Grazie all’attività fisica, infatti, aumentano le abilità nel ragionamento, nella pianificazione e nella risoluzione di problemi. Gli effetti positivi, inoltre, aumentano con il passare dell’età.

L’esperimento ha portato in evidenza come, soprattutto sugli anziani, grazie all’allenamento le capacità cognitive, in un primo periodo dalle 12 alle 24 settimane, ha registrato un miglioramento delle funzioni esecutive come ragionamento e pianificazione.

Come spiega anche l’autore di questa ricerca, Yaakov Stern, il picco delle funzioni esecutive si raggiunge intorno ai 30 anni. Tutti coloro che svolgono training aerobico, indipendentemente dall’età, presentano un aumento dello spessore della corteccia cerebrale nel lobo frontale ovvero la sede delle funzioni esecutive.