Consigli cardiologici per lo sport

L’attività fisica è da sempre uno dei migliori metodi per tenerci in forma e per mantenere in salute cuore e circolazione. Grazie ad essa riusciamo a ridurre la possibilità di andare incontro ad una serie di acciacchi anche di grave entità come un infarto o un ictus.

La Società Italiana di Cardiologia ha ribadito l’importanza di muoversi con frequenza ed intensità al fine di mantenere in salute il nostro apparato cardiovascolare. Va bene fare attività fisica, purché il tutto venga fatta in sicurezza, senza incorrere in alcun rischio.

Con questa prospettiva, infatti, sono stati stilati dieci raccomandazioni da seguire:

  1. Evitare di fumare. Facile a dirsi, difficile a farsi ma se proprio non si può rinunciare alla classica “sigaretta” bisognerebbe evitare di fumare specialmente nelle 2 ore precedenti alla seduta di allenamento. In caso contrario il cuore risulterebbe particolarmente affaticato a causa del maggiore pompaggio atto a fornire l’ossigeno necessario durante l’attività fisica. La nicotina, inoltre, accelererebbe il battito cardiaco.
  2. Durante l’attività fisica, se possibile, sarebbe meglio tenere sotto controllo la pressione arteriosa. Se si dovessero rilevare valori superiori a 200/110 mmHg sarebbe meglio evitare di fare sport e farsi valutare da
  3. Evitare di fare sport in presenza di febbre o stati infettivi acuti.
  4. Utilizzare un abbigliamento adatto allo sport che deve essere praticato. Bisogna indossare abiti adatti anche alle condizioni ambientali (temperatura, umidità e altitudine ad esempio). Sia il freddo che il caldo eccessivo possono infatti risultare dannosi per la nostra salute
  5. Prima di iniziare l’attività sportiva, è importantissimo effettuare 10-15 minuti di riscaldamento. Lo stesso vale anche per il post allenamento.
  6. Idratarsi prima, durante e dopo l’attività fisica. Possibilmente il tutto con piccoli sorsi e preferibilmente con acqua a temperatura ambiente.
  7. Parlare con il compagno di allenamento, se presente. Se riusciamo a farlo senza fatica significa che non stiamo eccedendo nello sforzo fisico. In caso contrario è consigliato rallentare e modificare l’intensità del training.
  8. Prestare attenzione nell’uso degli integratori. Vanno bene le soluzione saline e le matodestrine, ma solo se svolgiamo attività fisica intensa, con importante sudorazione.
  9. Tenere sotto controllo i segnali del corpo: se si iniziano ad avvertire dolori al torace, mancanza di respiro, affaticamento, tachicardia o capogiri bisogna interrompere immediatamente l’attività e consultare il medico di famiglia.
  10. Al termine dell’allenamento è consigliato farsi una doccia almeno 20 minuti dopo la fine dell’allenamento per evitare alterazioni della circolazione sanguigna e della pressione arteriosa.